I 30 e lode di Bersani, bocciato per il sigaro

Va bene il suo curriculum scolastico da 30 e lode, sbandierato ieri in rete con tanto di libretto universitario e voti come gesto di sfida al ministro dell’Istruzione Gelmini che invece l’aveva bollato come «studente ripetente». Ma l’ultima performance del leader del Pd, Pier Luigi Bersani, sul tetto della facoltà di Architettura, al Codacons proprio non è piaciuta. Sì, perché il segretario dei democratici si è fatto immortalare dai fotografi con il sigaro in bocca. E l’associazione dei consumatori l’ha subito bacchettato. «Caro Bersani, nel farsi riprendere con il sigaro, si rischia di lanciare un messaggio pericoloso ai tanti ragazzi che la seguono e la appoggiano, specie se consideriamo l’importante ruolo da lei ricoperto. Per tale motivo le chiediamo la cortesia di rinunciare al sigaro quando appare in un contesto pubblico dove inevitabilmente verrà ripreso e fotografato».