I 9 MESI DI BPM

Utile dimezzato a 46,9 milioni nei primi nove mesi dell’anno per la Banca Popolare di Milano che Andrea Bonomi ha raccolto dalle mani di Massimo Ponzellini ed Enzo Chiesa. Sotto pressione anche gli indici patrimoniali, con un Core Tier One pari al 6 per cento. Con la ricapitalizzazione
effetto dell’aumento di capitale da 800 milioni, attualmente in corso, l’asticella salirebbe al 7,4%. Malgrado il difficile contesto, «gli andamenti economico-patrimoniali del gruppo - dice Bpm -
hanno registrato dei trend in linea con quelli» della prima metà dell’anno. Nei 9 mesi, Bpm ha avuto una raccolta diretta di 37,7 miliardi (+5,2% su dicembre) ma è cresciuto anche l’ammontare di rettifiche e accantonamenti: 181,1 milioni.