I baby travolgono la Reggina 6-0

Vendemmiata blucerchiata (6-0). Tre gol per tempo trascinano la Samp Primavera alle finali nazionali scudetto, in programma dal 2 all'8 giugno in Abruzzo. Bastano ventiquattro minuti ai baby di mister Pea per ribaltare l'1-2 dell'andata contro i pari età della Reggina: Scappini ed Eramo sfruttano due calci da fermo nei quali la difesa ospite si fa trovare impreparata. Alla mezz'ora Cucciniello mette in cassaforte la qualificazione piazzando la palla sul primo palo.
Breda (vecchia conoscenza di Samp e Genoa) prova a rimescolare le carte nell'intervallo, buttando nella mischia Iannazzo e Traorè. Ma la musica non cambia: Sembroni gira di testa per Scappini, difesa reggina di sale e la doppietta del nove doriano è servita (4-0). Il pubblico della Sciorba si divide tra le notizie provenienti da Marassi e le prodezze dei padroni di casa, che vanno ancora a segno con Poli (in mischia) e con Gabriel Ferrari, entrato da pochi minuti, ma autore di un gol da favola con palla all'incrocio. Fulvio Pea gongola: «I ragazzi hanno tenuto il campo benissimo e si sono ripresi quello che avevano ingiustamente lasciato in Calabria. Ora sotto con le finali».