«I bambini per i bambini» vanno in rete

Carissimo Lussana, circa 9 mesi fa, quando cercando nuovi amici che ci «dessero veramente una mano», Ti avevamo contattato per verificare se il Tuo quotidiano poteva dedicarci quella che noi definiamo la «pagina di ringraziamento finale», non pensavamo - pur sperandolo - che tutto andasse oltre le più rosee previsioni. L’ottava edizione de «I bambini per i bambini» si è infatti felicemente conclusa con un ennesimo successo e – a consuntivo - i numeri restano a testimoniarlo.
Ben 17 scuole elementari genovesi hanno aderito all’iniziativa, 101 classi per un totale di 2.120 bambini/e accompagnati da 300 insegnanti che si sono alternati sul campo F. Ceravolo.
Sono state distribuite 2.500 magliette, 2.500 medaglie ricordo, 3.000 tortine, 1.500 mini confezioni di biscotti, 350 litri di latte, 750 litri d’acqua e – dato certo più importante – sono stati venduti oltre 15.000 biglietti della lotteria di beneficenza. Grazie a quest’ultimo numero ieri - in collaborazione con «Quelli del... derby dell’amicizia» – abbiamo consegnato 5.000 euro per «aiutare» come previsto Silvia e Giorgio, i due piccoli bambini gravemente ammalati. Grazie a quel numero nei prossimi giorni altri 16.000 euro verranno devoluti (equamente divisi) alle 4 Associazioni beneficiarie dell’iniziativa che si occupano di bambini più o meno gravemente in difficoltà.
Lo slogan conclusivo quindi – siamo degli inguaribili romantici – va riferito all’Amicizia: quello spirito di amicizia che ha finito per rendere sempre più grande il numero di persone che si impegnano, con passione ed entusiasmo, per la riuscita dell’iniziativa.
Per questo alla fine del nostro «faticoso divertimento» siamo felici di dire: l’amicizia ha vinto ancora! Una vittoria sofferta perché una manifestazione di una settimana comporta impegno e sofferenza; una vittoria che nasce da lontano perché la macchina organizzativa è stata messa in moto a settembre dello scorso anno; una vittoria non contro qualcuno ma una vittoria di tutti: dei bambini, degli educatori e di tutti quelli che – come Il Giornale - con noi hanno creduto e credono nello spirito sociale e solidaristico de «I bambini per i bambini». Quanto sopra esposto unito alla gioia, all’entusiasmo, all’emozione con cui affrontiamo queste iniziative sociali – anche per dare vitalità ad un quartiere che poco o nulla offre ai ns. giovani – ci spingono a continuare con sempre maggior impegno. Con la speranza di avere al nostro fianco Il Giornale anche il prossimo anno e rinnovando il grazie per l’attenzione e la sensibilità dimostrataci.
La Commissione organizzatrice
E. Lombardo - D. Grillo – A. Boero
M. Esposito – M.Canedoli