I bancari sostengono il listino

Piazza Affari, in linea con l’andamento delle Borse europee, ha chiuso ieri con gli indici in rialzo dello 0,8%, e con scambi intorno ai 6 miliardi. A sostenere il listino l’affaire Generali-Mediobanca, quest’ultima balzata all’onore della cronaca all’annuncio che il fondo Algebris possiede opzioni di acquisto della banca di Piazzetta Cuccia. Mediobanca cresce del 2,8%, mentre Generali si rafforza di un altro 0,2%. Sono i bancari che tengono comunque le redini del listino: da Ubi banca e Unicredit, che lievitano di oltre il 2%, a Montepaschi che guadagna un altro 2,2% e Banco popolare l’1,6%. Tra le blue chip Fiat si rafforza di oltre l’1,2% a 22,27 euro, si risvegliano Saipem e Aem, ma resta incerto l’andamento di Eni. Impregilo recupera oltre il 4%, ma cede Gemina (meno 2,3%) all’avvio dell’aumento di capitale.