I big del golf vanno in buca per una Golf

Fabrizio Graffione

Da Costantino Rocca, numero uno nazionale e autore di imprese indimenticabili, ad Alessandro Tadini e Michele Reale impegnati quest'anno a portare i colori italiani nell'European Tour. Un montepremi di 55000 euro e un premio speciale hole in one con una Volkswagen golf offerta a chi imbuca con un solo colpo.
Sanremo questa settimana, fino a domenica, diventa la capitale italiana del golf ospitando tra gli ulivi e nelle tortuose 18 buche alle spalle della città il trentesimo campionato della Pga italiana.
Lo spettacolo sarà avvincente e si aspettano numerosi spettatori e appassionati di ferri e legni che andranno a vedere i loro beniamini sul green sanremese. Oltre alla partecipazione del trio che si divide i favori del pronostico, da non perdere il gioco del campione uscente Marco Crespi, di Gregory Molteni, Stefano Reale, Emmanuele Lattanzi, Marco Bernardini, Alessio Bruschi, Matteo Peroni, Andrea Zani e Andrea Zanini e di altri giocatori esperti quali Massimo Florioli, Gianluca Baruffaldi, Federico Bisazza, Gianluca Pietrobono, Giorgio Grillo e Giuseppe Calì, attualmente una delle «stelle» del Seniors Tour europeo. E sarà anche un piacere poter rivedere all'opera Baldovino Dassù e Massimo Manneli, gli ultimi due vincitori italiani dell'Open d'Italia. In sostanza, il «gotha» del golf italiano.
In concomitanza con l'appuntamento maschile, si svolgerà anche il campionato femminile della Pga Italiana il 7 e 8 aprile, su 36 buche, con la partecipazione di alcune tra le migliori proettes italiane, tra le quali Diana Luna, vincitrice dell'ultima edizione disputata nel 2004 a Bergamo, Sophie Sandolo, che ha appena ottenuto in Marocco il suo primo successo da professionista, Stefania Croce, Federica Piovano, Isabella Maconi e Monica Cosenza. In palio 7500 euro con primo premio di 2500 euro.
Il Sanremo PGai Championship sarà anticipato oggi dalla Pro-Am by L'Oréal Paris. Il montepremi è di 4000 euro. Al termine della prima giornata, la sera di domani, si svolgerà l'Assemblea annuale della Pga Italiana.
La manifestazione è sponsorizzata dal Comune di Sanremo, che crede sempre più nel golf come veicolo promozionale del turismo di qualità e che, su questo tema, è stato sempre all'avanguardia avendo voluto allo scopo la costruzione del Circolo Golf degli Ulivi nel lontano 1928. La formula di gioco del trentesimo campionato della Pga italiana prevede 72 buche medal. Il 5 e il 6 aprile sono in programma i primi giri con tutti i partecipanti professionisti. Alle 36 buche finali saranno ammessi i primi 50 classificati che giocheranno il 7 e 8 aprile.
«Eventi come il campionato italiano della Pga di golf - spiega l'assessore al Turismo di Sanremo Igor Varnero - sono un'occasione unica per unire sport e turismo. Un binomio sul quale puntiamo. Agli appassionati di questo gioco la città della riviera dei fiori offre un campo tra i più suggestivi della penisola, dove sono state scritte importanti pagine della storia del golf a partire dall'open d'Italia disputatosi nel 1934 fino alle più importanti competizioni di livello nazionale ed internazionale».