I biglietti fantasma e la rabbia dei tifosi

Dovevano essere ancora 150 i biglietti per i genoani disponibili per il derby. Questo almeno secondo le informazioni, non ufficiali, ma trapelate giovedì sera alle 19, orario in cui terminava la prelazione riservata agli abbonati della gradinata nord.
Così, ieri mattina, già dalle 4 alcuni ragazzi speranzosi di trovare ancora i posti presidiavano la biglietteria. «Ci siamo portati un pallone, - raccontano - per passare il tempo fino alle 9, orario di apertura della biglietteria, e per muoverci e non congelare: il derby vale sicuramente una notte insonne e al freddo». Passano le ore, il sole sorge e piano piano aumenta il numero di persone in attesa di acquistare il tanto agognato ticket. Alle 9 sono circa una cinquantina coloro che sperano che i loro sogni notturni diventino realtà.
Invece no, sogni e cuori si infrangono presto. I tagliandi sono terminati, anche se lo sportello è aperto e rimarrà tale ancora per più di un'ora, cioè fino alle 10.15, orario in cui verrà data la notizia definitiva.
Intanto c'è chi chiama il Genoastore, ma anche lì la situazione è analoga: persone in coda dal mattino prestissimo e nemmeno un biglietto. «Sei ore e un quarto ad aspettare un pugno di mosche! Potevate almeno mettere fuori un cartello», così urlano le persone in attesa, chiedendo anche di tirare fuori almeno i biglietti per quelli che aspettavano da tutte quelle ore. Non si possono certo fare figli e figliastri, però, se i tagliandi sono esauriti non c'è nient'altro da fare che arrendersi ed andarsene a casa.
Difficile rassegnarsi però anche perché alle ore 7.26, cioè un'ora e mezza prima dell'apertura della biglietteria, sul sito ufficiale del Genoa viene pubblicata la seguente notizia: «Gradinata Nord completamente a tappo. Settore 5 idem. Ancora in circolazione un centinaio di biglietti per il settore 6, ossia Gabbia Sud».
D'altro canto il Genoa sostiene che non sia stata data nessuna notizia ufficiale su questi presunti 150 biglietti in vendita libera, ma anzi, sul sito erano riportati i dati di acquisto nei giorni precedenti che lasciavano ai tifosi ben poche speranze che ne potesse avanzare anche uno soltanto.