I blucerchiati affamati di punti vogliono «licenziare» l’ex Novellino

(...) ma abbiamo anche gettato via punti importanti per la classifica. La differenza con l'anno scorso è proprio nelle vittorie fuori casa, che in questa stagione non sono arrivate. Bisogna correggere gli errori e interpretare meglio le partite che verranno, se vogliamo un cambio di tendenza». Magari anche in fretta visto che mancano solo dieci giornate alla fine del campionato.
E domani non sarà semplice visto che il Torino di Walter Novellino naviga in bruttissime acque, tanto che una sconfitta costerebbe l'esonero all'ex blucerchiato: «Purtroppo anche in questo non siamo fortunati. In ogni gara troviamo un avversario all'ultima spiaggia o partite piene di tensione. Senza contare che la rosa granata non rispecchia la loro classifica, perché giocatori come Bianchi, Rosina, Stellone e tanti altri non sono cosa da poco».
Intanto la squadra ieri ha proseguito gli allenamenti e oggi svolgerà la consueta rifinitura a Bogliasco: con ogni probabilità Stankevicius, per un problema all'inguine, non sarà nemmeno convocato e al suo posto giocherà Padalino.