I bookmaker puntano su Berisa Ma la rete va in tilt per Cristina

Come in ogni competizione che si rispetti, anche al Grande Fratello, sale la febbre da scommesse. Chi vincerà la nona edizione del reality più amato? Per ora è in testa Ferdi Beria, montenegrino di origine rom, ma sul web sono tutti pazzi per le curve di Cristina Del Basso<br />

Roma - Come in ogni competizione che si rispetti, anche al Grande Fratello, sale la febbre da scommesse. Chi vincerà la nona edizione del reality più amato? Ancora presto per dirlo, ma gli esperti del settore si sbizzarriscono in articolate previsioni. Per Sisal Matchpoint il favorito è Ferdi Beria, il montenegrino di etnia rom arrivato da profugo in Italia e riscattatosi nel ruolo di cuoco. Per lui l’offerta è 6 contro 1 ed è seguito a 8,00 da altri cinque concorrenti: il virile ormeggiatore Alberto Scrivano, la vulcanica farmacista Anna Chiara Simonetti, il latin lover Gianluca Zito, il calabrese Jerry Longo - che però entrerà in gioco solo la settimana prossima - e l’affermato architetto Nicola Molinari. Subito bene all’ingresso Leonia Coccia, la romana che verrà catapultata nella casa direttamente dall’edizione spagnola del reality: per la "panterona di Palmarola" la quota è 10,00 assieme a Siria De Fazio - la mangiafuoco della capitale - alla "pin up" Cristina Del Basso e all’emigrato alle Hawaii Vittorio Marcelli. A 12,00 la palermitana Claudia Perna e il calciatore Marco Mazzanti, mentre il resto della truppa, per il momento, si gioca a 15,00.

In rete spopola Cristina Ma la rete impazzisce per le forme di Cristina Del Basso, ventunenne varesotta dal decolléte esplosivo. Particolare che non sembra essere sfuggito al popolo del web. Non sono passate nemmeno 24 ore dalla sua apparizione sul piccolo schermo (non la prima, era arrivata in semi-finale a Veline) e su Facebook si contano più di novanta gruppi dedicati a lei. Un successo anche il video della sua prima doccia dietro il vetro trasparente della casa del Gf. Su Youtube ha già totalizzato quasi diecimila cliccate.