Per i bookmaker sarebbe anche tra i favoriti come futuro Papa

Le voci sulla possibilità che Papa Benedetto XVI possa dimettersi nella primavera del 2012, al momento del compimento dei suoi 85 anni, pur già smentite da voci autorevoli del Vaticano, hanno immediatamente ispirato i bookmaker d'oltremanica, che hanno aperto le scommesse sul successore di papa Ratzinger.
Sulla provenienza del futuro possibile pontefice, riporta Agipronews, la «battaglia» è tra Italia e Africa, date rispettivamente a 2,75 e 2,87 dai quotisti dell'agenzia Paddy Power. Un testa a testa che trova conferma anche nella lista dei nomi più «papabili»: il cardinale nigeriano Francis Arinze è la prima scelta a 2,75, seguito a 7,00 dal ghanese Peter Turkson e dal nuovo arcivescovo di Milano, Angelo Scola.
L'honduregno Oscar Maradiaga è il primo americano a 9,00, per i cardinali Bagnasco e Bertone si sale a 13,00 e 15,00. Per la scelta del nome, i bookie puntano su Pietro (5,00), Pio (6,00) e Giovanni Paolo (7,00). Se ci fosse qualcosa di vero nell’ipotesi delle dimissioni di Ratzinger, allora Milano potrebbe perdere il suo cardinale già ad aprile. Ma per il momento si tratta solo di rumors che circolano nelle stanze vaticane. Il direttore della sala stampa vaticana Federico Lombardi commenta richiamandosi al libro del Papa «Luce del mondo», dove Ratzinger afferma che in caso di malattia potrebbe valutare le dimissioni. Ma, secondo il portavoce della Santa Sede, «la forza che il Papa ha dimostrato mi sembra molto eloquente sulla sua capacità di continuare ad affrontare impegni anche molto gravosi».