I campi liguri si rifanno il look

La Provincia di Genova ha deliberato un finanziamento di 400 mila euro per gli impianti sportivi della Liguria. Anche in questo caso è stato privilegiato il calcio, visto che invece non si provvederà anche al rifacimento di bocciodromi e centri sportivi. Le somme stanziate sono infatti destinate al centro polivalente di Carasco, al completamento dei campi sportivi Riboli di Lavagna e Casarza Ligure, del campo da calcetto nell’ex corderia di passo Ruscarolo di Borzoli e della palestra comunale di Masone; serviranno inoltre per i campi di calcetto di Mele, dove sarà rifatta la recinzione, di Nè e Rezzoaglio, che saranno dotati di copertura in erba sintetica.
Altri tre interventi proposti dal Comune di Genova, Leivi e Tiglieto rispettivamente per il bocciodromo di Quarto, l’ultimazione del campo di San Bartolomeo e lo spogliatoio in località Badia non sono stati ammessi al contributo.