I campioni italiani per l’«Economist»

Luxottica e Carpigiani

«Campioni italiani»: così l’Economist definisce i primati internazionali di due aziende, Luxottica e Carpigiani, che in due settori totalmente diversi - la prima nella produzione di occhiali, la seconda di macchine da gelato - sono arrivate ai massimi livelli mondiali. Luxottica, con un fatturato lo scorso anno di 4,7 miliardi, scrive il settimanale britannico, ha raggiunto un primato indiscusso nel mercato dell’occhialeria di lusso. Caso emblematico anche quello di Carpigiani, con oltre 30 milioni di euro di ricavi. La ricetta del «dolce successo», scrive ancora l’Economist, sta in «taglio dei costi, controlli di qualità e innovazione tecnologica, che hanno permesso a Carpigiani di sconfiggere anche i rivali cinesi» .