I campioni della risata sul palco per l’Ist

Si chiama «Genova 4 Ist». Ed è il frutto dell'impegno dell'associazione no profit Mediterraneo, che, per la terza volta, porta sul palco artisti e comici scelti tra la rosa di Zelig e Colorado Café. Il ricavato, quest'anno, sarà devoluto all'Istituto tumori di Genova. «Una buona occasione per passare una serata divertente - commenta Aldo Praticò, presidente dell'associazione Mediterraneo - e fare della buona beneficenza».
Il 18 dicembre, alle 21, al Vaillant Palace, alla Fiumara, si alterneranno Luca Medici, Paolo Migone, Alessandro Fullin, Paniate e Santonastaso, Andrea di Marco. «Contiamo molto sulla partecipazione dei genovesi - spiega il presidente Praticò -. L'anno scorso siamo arrivati a 2.500 spettatori, ma per questa edizione speriamo di arrivare a 4.000». Immancabile, inoltre, il trio di comici genovesi: Enrique Balbotin, Fabrizio Casalino e Andrea Ceccon, resi famosi dal tormentone estivo della «torta di riso».
E se «la torta di riso è finita», la beneficenza non lo è ancora. L'obiettivo è quello di raccogliere diecimila euro. Questa cifra, infatti, permetterà all'Ist di acquistare un «Iort», un macchinario per la radioterapia intra operatoria. «L'attenzione per la ricerca sui tumori è sempre più grande - spiega il dottor Gian Franco Ciappina, direttore generale dell'Ist -. Quest'anno abbiamo ricevuto molti fondi grazie alle sottoscrizioni del 5 per mille. Ma con i mezzi in nostro possesso non saremmo comunque in grado di comprare questo macchinario, costosissimo. Che grazie a questa raccolta di fondi contiamo di mettere a regime già dalla prossima primavera». L'apparecchiatura per la radioterapia intra operatoria, impiegata nella cura di tumori alla mammella e alla prostata, grazie alla sua tecnologia all'avanguardia, è in grado di eseguire in un minuto tutto quello che normalmente si ottiene solo con uno o due cicli di radioterapia. I vantaggi sono evidenti. «Io allo spettacolo non mancherò sicuro - sorride il dottor Ciappina -. Perché è importante sorridere sempre. Anche di fronte a patologie gravi che, grazie alla ricerca, si fanno di giorno in giorno sempre più curabili».
I biglietti, da 25 e 20 euro (10 per i bambini), sono in vendita presso i circuiti autorizzati, il Ricordi Media Store, la Feltrinelli, il Vaillant Palace e sul sito www.happyticket.it.