I cani di via Adamoli sperano nell’altra gara

Manca un solo giorno alla scadenza del secondo bando di gara d'appalto per la gestione del nuovo canile di Monte Contessa. Il primo, che prevedeva tra i criteri di ammissione l'obbligo da parte delle associazioni di due anni di esperienza nella conduzione di canili con almeno 50 cani, fallì. L'assessore comunale Margini, il 18 ottobre scorso, indisse un nuovo bando che, contrariamente alle promesse, finì per inserire parametri di scelta ancora più severi del precedente. «Chiediamo alle autorità amministrative chiarimenti relativi alle modifiche introdotte nel nuovo bando di gara che vede incomprensibilmente inaspriti i criteri di ammissione, escludendo di fatto candidature alternative all'attuale gestione del civico canile - spiega Marcella Rossi presidente “Associazione Buoncanile” -. Giudichiamo gli attuali gestori del centro di via Adamoli non idonei a garantire il benessere e la salute degli animali, e proprio sulle loro condizioni di vita è stato presentato un Esposto alla Procura della Repubblica».