I carabinieri lasciano la sede di Sori per trasferirsi a Pieve Ligure

Entro la prossima estate la caserma dei carabinieri verrà trasferita da Sori a Pieve Ligure e i locali occupati in questo momento dai militari dell’Arma torneranno nella disponibilità del Comune di Sori, che potrà così riappropriarsi di tutto lo stabile di sua proprietà. Lo annuncia il sindaco di Sori, Luigi Castagnola, che, con maggiore spazio a disposizione, annuncia di poter dare migliore sistemazione alla sala consiliare, fornendo una nuova disposizione degli uffici e realizzando un ascensore, nel rispetto di quanto previsto dalla vigenti norme in materia di abbattimento delle barriere architettoniche. «Spiace molto che l’Arma debba lasciare Sori dove aveva sede da tempo immemorabile - afferma il sindaco Luigi Castagnola - ma la necessità di dotare la caserma di servizi adeguati ai tempi ha fatto sì che si giungesse a questa dolorosa separazione. Per quanto riguarda i lavori di adeguamento delle casa comunale, sono interventi necessari per la cui realizzazione in tempi brevi testimonia la sensibilità dell’amministrazione nei confronti dei diversamente abili che così potranno accedere facilmente agli uffici». La caserma dei carabinieri occupa dall’inizio degli anno Settanta il terzo piano della casa comunale. I militari si trasferiranno a Pieve Ligure nell’ex stabilimento Orlane sulla via Aurelia dove verranno realizzati opportuni lavori di adeguamento.