I carabinieri ritrovano una tela del Tiepolo

Potrebbe valere tra i 150 e i 200 mila euro «Le tre virtù», tela attribuita al Tiepolo e recuperata presso un antiquario genovese dai carabinieri del nucleo di tutela patrimonio culturale di Genova. Il prezioso dipinto, risalente a metà ’700, era stato rubato nel 1980 da un privato e sarà a breve sottoposto a tutti gli accertamenti necessari per verificarne l’autenticità. Nel contempo, presso lo stesso antiquario che in base ai primi rilievi dei militari è risultato ignaro riguardo la provenienza delle opere, sono state rinvenute e sequestrate altre tre tele di pregio; si tratta di una coppia di scene di battaglia di Anton Maria Gherardini, trafugate nel 1978 in Lazio, ed una copia della Carità di Carlo Cignali, rubata a Roma alla fine degli anni ’70.
I militari adetti al ritrovamento delle opere d’arte hanno segnalato che, in Liguria, sono diminuiti i furti di oggetti di pregio ed opere d’arte, specie quelli conservati negli istituti ecclesiastici. Aumenta, invece, lievemente il numero dei furti ai danni di privati. La regione si inserisce al 12° posto nella speciale classifica riguardante i furtidi opere d’arte sul territorio nazionale negli ultimi dodici mesi.