I certificati dell'anagrafe anche negli uffici postali

Il
Comune si avvicina ai cittadini attraverso la rete di sportelli di Poste Italiane: da oggi possibile, muniti di documento d’identità e codice fiscale, richiedere e ritirare i
certificati anagrafici e di stato civile anche presso gli uffici postali

Il Comune di Milano si avvicina ai cittadini attraverso la rete di sportelli di Poste Italiane. Da oggi, grazie a un accordo, sarà possibile per i milanesi, muniti di documento d’identità e codice fiscale, richiedere e ritirare i certificati anagrafici e di stato civile anche presso gli uffici postali. Il primo a testare la nuova opportunità, ritirando il proprio certificato di nascita, è stato questa mattina l’assessore comunale ai Servizi civici Stefano Pillitteri, durante la presentazione dell’iniziativa. Il servizio di "’e-government" è disponibile da oggi negli Sportelli Amici della sede centrale delle poste di via Cordusio per essere esteso, entro i primi mesi del 2009, a 170 uffici postali della provincia, di cui 77 nel capoluogo lombardo.

Tutti i documenti rilasciati saranno dotati di un timbro digitale che ne garantisce l’autenticità. «È un’iniziativa innovativa che va nella direzione di portare la pubblica amministrazione il più vicino possibile ai cittadini - ha detto Pillitteri -. Ancora una volta Milano conferma di essere pioniera, realizzando un modello che è destinato ad estendersi su tutto il territorio nazionale». Invece dei 26 centesimi di euro che si pagano per il rilascio del documento agli sportelli del Comune, il servizio presso gli uffici postali costerà 2,26 euro. «È il compromesso che abbiamo raggiunto - hanno aggiunto l’assessore e il responsabile per la Lombardia di Poste Italiane Enrico Menegazzo -. Equivale ai biglietti di andata e ritorno dei mezzi pubblici per raggiungere gli sportelli comunali. Così però si risparmia tempo e aumenta la comodità». In futuro, inoltre, sarà possibile per i milanesi che si trovano fuori città richiedere documenti anagrafici anche negli uffici postali di altre località italiane, mentre a breve arriveranno i certificati online, via email, telefono e sms e la possibilità di richiederne la consegna a casa.