Per i cinefili una settimana da Leone

L’Anec ha anticipato le date della rassegna «Venezia a Roma» con alcuni dei più prestigiosi titoli (in versione originale) appena «sfilati» alla Mostra del cinema

Cinquanta anteprime in lingua originale, sottotitolate in italiano, effettuate «quasi» in tempo reale con quelle veneziane. È partita ieri la nuova edizione di «Venezia a Roma». Fino al 18 settembre, a rotazione, in molte sale del centro e della periferia è prevista una maratona cinematografica di lusso: Goodnight and Good Luck di George Clooney, I giorni dell'abbandono di Roberto Faenza, La seconda notte di nozze di Pupi Avati, Persona non grata di Krzystzof Zanussi, Mary di Abel Ferrara, Les amantes reguliers di Philippe Garrel, Vers le sud di Laurent Cantet, Fragile di Jaume Balaguerò, e Texas di Fausto Paravidino sono solo alcuni dei titoli presenti in rassegna.
Pietra miliare degli eventi organizzati dall'Anec Lazio in collaborazione con il Comune di Roma e il Ministero per i beni e le attività culturali, «Da Venezia a Roma» sulla carta promette una pioggia di emozioni. Un po' per la ricchezza di titoli accaparrati da tutte le sezioni del festival (Concorso, Fuori concorso, Orizzonti, Settimana della critica, più la sezione completa delle Giornate degli autori che troverà casa nel rinnovato Quattro Fontane), un po' per la messa a punto di gustosi eventi collaterali. Oltre al convegno «Cinema, punto e capo» organizzato da Anec e Api, è infatti prevista la proiezione di due film a sorpresa: uno dei titoli sarà svelato il 9 in occasione dell'anteprima al Lido.
Dal '95 a oggi, la kermesse riservata agli amanti della celluloide non era mai partita con così tanto anticipo. «Abbiamo allestito il programma senza sapere quali saranno i film vincitori dei Leoni - spiega Massimo Arcangeli dell’Anec -, una scelta che creerà atmosfera e solleticherà l'interesse del pubblico». Oggi in programma The exorcism of Emily Rose di S. Derrickson, e Four brothers di J. Singleton (Adriano). Tra gli altri segnaliamo Takeshi's del maestro T. Kitano (lunedì 12, Mignon); Tim Burton's Corpse Bride di T. Burton e M. Johnson (lunedì 12, Europa). Giovedì 15 piatto ricco con la proiezioni di Proof di J. Madden con Gwyneth Patrow e Anthony Hopkins (Fiamma) e The Brothers Grimm di T. Gilliam (Quattro Fontane). Costo del biglietto 6 euro; ridotto 4 euro; ogni 10 ingressi sono previsti 2 omaggi; info 06-4451208.