I cinesi festeggiano Confucio

In questi giorni si parla molto di come i musulmani osservino il Ramadan, «dimenticandosi» dei numerosi immigrati - ma anche di quei cittadini di origine straniera - che vivono nelle nostre città, impegnati a osservare le loro ricorrenze e tradizioni. Settembre è un mese ricco di date: gli induisti invocano il Ganesh Chaturthi, il Dio della saggezza e della buona sorte, al quale chiedono benedizioni ed auspici per ogni nuova attività. Sempre in settembre, i sikh si raccolgono in memoria del Guru Nanak Dev, fondatore del sikhismo e primo dei dieci Guru sikh. Intanto, i cinesi celebrano l'anniversario della nascita di Confucio (oggi in Cina il culto è seguito da circa 200 milioni di persone), in attesa dello Zhongqiujie (la festa della luna) di metà autunno, che ricorda la regina Chang Er, salita sulla luna dopo avere bevuto l'elisir dell'immortalità. Infine, dopo Rosh Ro'sh Ha-Shanà (13 e 14 settembre), gli ebrei si stanno preparando per il Kippùr (22 settembre), a cui farà seguito Sukkòth, meglio noto come la festa delle Capanne (www.mosaico-cem.it/lunario.php).