I cinesi: stop ai controlli all’Esquilino

«Basta con i controlli delle forze dell’ordine all’Esquilino» che si traducono in «vessazioni discriminanti» nei confronti dei negozi cinesi: questa la richiesta avanzata ieri da una delegazione della comunità asiatica di Roma guidata da Pan Yongchang a Veltroni. Il sindaco dice che bisogna puntare all’integrazione: i controlli non si discutono, ma non ci possono essere discriminazioni nei confronti di nessuno. I cinesi chiedono di riaprire subito i negozi chiusi per irregolarità.