I cittadini stanchi di scelte superficiali

Il flop della chiamata referendaria alle urne conferma l’usura di un istituto che dimostra chiaramente da molti anni gravissimi limiti; l’immane sforzo propagandistico insufficiente a condizionare i cittadini su temi delicatissimi che non possono e non devono essere affrontati con la superficialità inevitabile in una risposta positiva o negativa. Rimane una considerazione di fondo che prescinde e supera misere logiche di schieramento e che fa guardare al futuro con maggiore ottimismo. La battaglia contro il relativismo culturale della società odierna può e deve essere vinta.
Roberto Bagnasco
Consigliere provinciale Forza Italia

Annunci

Altri articoli