I Clinton il lutto, il loro gatto Socks sta morendo

L’ex inquilino a 4 zampe della Casa Bianca è malato di tumore. Lo rivela ai giornali un amico di Bettie Currie, ex segretaria personale dell’allora presidente che ha ereditato la custodia del &quot;first pet&quot;<br />

È stato anche lui uno degli inquilini della Casa Bianca. E ora sta per morire. Si tratta di Socks, il gatto presidenziale di Bill e Hillary Clinton. Il più fotografato degli animali domestici presidenziali della storia Usa è malato di cancro. A rivelarlo alla stampa è stato Barry Landau, amico dell’ex segretaria personale di Bill Clinton, Bettie Curry, che ne ha ereditato la custodia.dopo l’elezione di Hillary al Senato. «I suoi giorni sono contati – ha detto Landau a Us News and World Report – la famiglia Currie aveva pensato di prolungare la vita Socks grazie all’alimentazione artificiale, poi ha deciso di no. Perché hanno paura che sia troppo vecchio Socks (dall’inglese calzini per l’estremità delle zampe bianche) era stato «adottato» quando Bill era governatore dell’Arkansas e aveva accompagnato la coppia presidenziale per tutti gli 8 anni del mandato, quando era stato affiancato dal Labrador di Bill, Buddy. Dopo l’elezione di Hillary al Senato Socks ha viaggiato tra il Maryland e la casa dei Currie ad Hollywood. «Elegante e insostituibile, un perfetto inquilino della Casa Bianca», aveva detto Linda Kulman, co-autrice con Hillary del libro Dear Socks, Dear Buddy: lettere di bambini ai First Pets’, un vero e proprio bestseller. Oggi Socks ha 17 anni, è molto dimagrito rispetto agli anni della presidenza e viene alimentato attraverso delle flebo. Il nuovo inquilino della Casa Bianca, Barack Obama, non sarà da meno dei predecessori. Come aveva promesso alle figlie nella notte della vittoria, («Vi siete meritate un cucciolo») il senatore nero sta per adottare un cane per la Casa Bianca («Sarà meticcio, come me», ha già detto), mentre il suo vice Joe Biden ha appena adottato un cucciolo di pastore tedesco.