I club chiedono soldi alla nazionale

Bayern, Schalke e Werder vogliono 6mila euro a giocatore. «Per i rischi aumentati»

Berlino. I club tedeschi vogliono chiedere più soldi alla federazione per cedere i loro giocatori alla nazionale: altri 6mila euro, il doppio di quanto prendono in questo momento come indennizzo. La richiesta è stata avanzata da Bayern Monaco, Schalke 04 e Werder Brema, con il motivo che gli stipendi sono cresciuti e di conseguenza anche il danno in caso di infortunio è salito. «I rischi finanzari dei club sono aumentati. È logico parlare con la federazione di un’adeguata contropartita», ha detto Klaus Allofs, direttore sportivo del Werder. È d’accordo con lui Rudi Assauer, manager dello Schalke 04: «I nostri giocatori vanno in nazionale per diverse settimane l’anno, ma l’ingaggio continuiamo a pagarlo noi». E «la federazione guadagna una bella somma durante quel periodo», ha aggiunto Karl-Heinz Rummenigge, presidente del Bayern. Da sole, le tre squadre forniscono 10 giocatori alla nazionale.