I Colla vanno negli Usa con «Macbeth»

La Compagnia Marionettistica Carlo Colla e Figli va in tournée negli Stati Uniti: la prima data è fissata per il 13 marzo allo Shakespeare Theatre di Chicago con il Macbeth, tappa successiva al New Victory Theatre di New York dal 19 al 29 aprile.
Il container con i 15 bauli al cui interno si trovano le 150 marionette e l'intera scenografia del nuovo spettacolo è partito da qualche settimana. «Ci lavoriamo da un anno e mezzo - spiega Eugenio Monti Colla - da quando lo Shakespeare Theatre di Chicago ci ha contattato dopo aver visto un nostro lavoro, offrendoci di realizzare uno spettacolo in collaborazione. Erano rimasti affascinati dall’idea della "marionetta" - continua Colla - dalla sua assoluta metafisicità, che esclude ogni carnalità: non ne avevano praticamente mai viste».
Saranno gli stessi attori dello Shakaspeare Theatre di Chicago a sedere in prima fila e dare voce alle marionette. «Certo che - dice Eugenio Colla - non sarà facile lavorare con gli attori americani, ma cercheremo di ottenere da loro una recitazione il più possibile "brechtiana", non immedesimata nella parte, proprio per la "s-naturalezza" stessa delle marionette».
Tra poco i Colla arriveranno in loco per i preparativi: «Sarà un Macbeth con i personaggi maschili in kilt, con tante scene diverse, parrucche elaborate (con capelli veri) e numerosi cambi di costume per molti dei personaggi (ci sono sette Macbeth) - commenta Colla -. Sarà uno spettacolo il più teatrale possibile, non ci piacciono le proiezioni e non usiamo tecnici. Noi della compagnia facciamo un po' di tutto».