I comitati di Loano si candidano

Dopo aver fatto parte di associazioni, comitati, gruppi spontanei, hanno deciso di scendere in politica. Sono i cittadini di Loano che si sono riuniti nel «Movimento per Loano» e che in nome di questa neonata formazione hanno deciso di inserire propri candidati nella lista «La casa delle Libertà - Vaccarezza sindaco». Tra i candidati consiglieri della maggioranza uscente infatti ci saranno anche i cinque indicati dal nuovo gruppo «civico». E nel loro «curriculum» vantano il precedente impegno per temi di interessi pratici a favore della cittadinanza. Domenico Anselmo, ad esempio, nella vita fa il taxista ma è stato il promotore della raccolta di firme per chiedere il ritorno degli Intercity a Loano, Lorenzo Gotti, medico di famiglia, è il cofondatore di «Loano Salute», Saverio Magiola fa il consulente del Comune per le controversie in tema di acquedotto, Patrizia Leone è componente dell’associazione culturale «Attimo danza» ed Emanuela Bollorino è cotitolare del residence «La Casetta». Tutti rivendicano la loro estraneità a partiti politici, ma intendono schierarsi «al fianco di chi ha già ben operato in questi anni per il rilancio della città». Nella fattispecie per il sindaco Vaccarezza per la cui lista è iniziata la raccolta firme di presentazione alle comunali di fine maggio.