I comitati spingono «Perni» alla conquista della Provincia

Numeri da record e copie del Giornale esaurite in tantissime edicole della provincia di Genova: anche questi sono gli effetti di «Scegli il tuo presidente della Provincia», un sondaggio privo di valore scientifico ma che dimostra la passione dei lettori del nostro quotidiano per il centrodestra ligure e per alcuni suoi uomini che vengono lanciati alla ribalta come possibili risorse per le amministrative del 2012. E di nomi in questa lunga classifica ne escono tanti e alcuni continuano a consolidarsi nelle prime posizioni della classifica con la continua lotta a tre Pernigotti-Cattaneo-Scandroglio che ha fatto registrare ieri un altro guizzo in avanti per Massimo Pernigotti, il consigliere provinciale della Lista Biasotti che vanta comitati sparsi sul territorio che raccolgono ed inviano tagliandi elogiando l’operato politico dell’architetto. Non molla però il secondo classificato Alberto Cattaneo, il commercialista che ha appena abbandonato la Fondazione Oltremare di Enrico Musso dopo il voto di astensione in Senato alla fiducia al governo. Al terzo posto Michele Scandroglio, coordinatore ligure del Pdl, non rallenta la sua rincorsa al primo posto e chissà che qualche guizzo finale a sorpresa non possa farlo passare in testa.
Anche perché, complici gli esauriti che il nostro quotidiano continua a fare registrare nelle edicole, il concorso verrà prorogato fino al 31 dicembre giorno nel quale troverete pubblicato l’ultima scheda senza possibilità di ulteriore proroga (la data precedente era quella del 24 dicembre). Dalla fine del 2010 ci saranno poi dieci giorni per far pervenire le schede in redazione.
Questa proroga servirà anche ai dipendenti di «Ecomission» per centrare l’obiettivo di far superare quota 300 a Walter Pilloni, l’imprenditore di Sestri Ponente (e loro datore di lavoro) per il quale la squadra dell’autosalone si è impegnata a raccogliere schede: ieri, insieme ai 13 voti, è arrivata una lettera a firma di Luigi, Alfredo, Anna, Marco, Gianni e Luca. Ulteriore curiosità sta nel fatto che Pilloni raccoglie a sua volta i tagliandi del Giornale ma a favore del capolista Pernigotti. Gruppi di voti anche da oltre Cogoleto arrivano per il deputato del Popolo della Libertà Michele Scandroglio: arrivano da Savona e vengono firmati uno per uno dai tifosi personali di Scandroglio che riesce così ad ottenere una rappresentanza extraterritoriale a suo sostegno. Se c’è chi da fuori sostiene un genovese, c’è anche chi da Genova sostiene un «foresto»: lo spezzino Luigi Morgillo tornato a collezionare schede dopo qualche giorno all’asciutto. Nemmeno la neve ha fermato i sostenitori dell’avvocato Paola Casazza, già candidata come sindaco a Torriglia paese da dove arrivano tutti i suoi voti. Poi ci sono i lettori che sognano un confronto tra i migliori come Giglio Reduzzi che lancia un invito ai lettori. Tra i primi in classifica scegliete chi ritenete migliore: «C’è un momento per la democrazia ed un momento per la scelta».
Ieri il totale dei tagliandi ha raggiunto quota 17.912.