I commercianti: «Aumenta il rischio»

Con la pubblicazione on line dei redditi «potremmo avere più problemi. Siamo a rischio ancora di più». A esprimere preoccupazione per la diffusione delle dichiarazioni dei redditi da parte dell’Agenzia delle entrate è il presidente dell’Associazione antiracket e antiusura di Confcommercio, Rosario Bellino, secondo cui rendere pubblici questi dati «potrebbe provocare le preoccupazioni degli imprenditori. Gli imprenditori seri hanno il timore di farsi notare, per questo mantengono un tenore di vita normale, senza esibire ricchezza. I redditi sono noti alla Finanza. Metterli a disposizione della gente può soddisfare solo curiosità».