I consigli per evitare annullamenti

Cinque schede, ognuna con regole diverse. Vediamo come evitare di rendere vano il proprio voto in base alle indicazioni del ministero dell’Interno.
Scheda rosa (Camera del Deputati). La legge prevede un sistema proporzionale con premio di maggioranza e soglie di sbarramento. Si vota ponendo un segno sul simbolo della lista prescelta. In caso di liste collegate, il segno va posto solo sul partito prescelto e non sull’insieme dei simboli. Non va scritto nessun nominativo perché le liste sono bloccate
Scheda gialla (Senato). Cambiano il meccanismo di attribuzione del premio di maggioranza (su base regionale) e le soglie di sbarramento ma il voto va espresso nello stesso modo.
Scheda verde (Provincia). Si può esprimere il proprio voto: 1) tracciando un segno sul nominativo del candidato presidente. In questo modo il voto non si estende ad alcuna lista; 2) tracciando un segno sul nome di uno dei candidati consiglieri. In questo modo il voto va a questi e al candidato presidente collegato; 3) tracciando un segno sia sul nominativo del candidato presidente sia sul contrassegno relativo a uno dei candidati consiglieri collegati o sullo stesso nominativo del candidato consigliere medesimo. Il voto si intenderà nattribuito tanto a questi quanto al candidato presidente collegato. Non esiste quindi il voto disgiunto
Scheda azzurra (Comune). Si può votare: 1) tracciando un segno sul candidato sindaco. Il voto non si estenderà ad alcuna lista; 2) tracciando un segno sul contrassegno di una delle liste di candidati consiglieri. In tal modo il voto si intende espresso sia alla lista sia al candidato sindaco collegato; 3) tracciando un segno sia su un contrassegno di lista sia sul candidato sindaco collegato. Voto a entrambi; 4) tracciando un segno su un candidato sindaco e su una lista a questi non collegata. Il voto è valido e va attribuito a entrambi. Si tratta di voto disgiunto, che nelle elezioni comunali è ammesso.
Scheda grigia (municipio). Si vota ponendo un segno sul candidato presidente (votanbdo così solo per questi) o su una lista (in questo caso il voto va alla lista e al presidente collegato)