I costi saliti meno che in altre regioni

A Milano continua l’impennata dei prezzi; meno che a livello nazionale: tra gennaio 2007 e gennaio 2008 l’incremento è stato del 2,8% contro il 2,9%. Le voci che hanno contribuito a frenare il carovita sono pane e cereali (+5,6% a Milano, +8% in Italia) e la frutta, cresciuta del 2,9% e del 4,8% come media nazionale. Anche le spese per la casa crescono più a livello nazionale (+4%) che a Milano (+2,8%). Un contenimento di spesa dovuto per lo più alle tariffe di acqua e rifiuti, ferme a +0%, e del gas, scese dello 0,6%. Per abbigliamento e calzature, Milano registra un +1,2% contro il +1,6% nazionale; sull’istruzione, l’incremento è del 2,3%, mentre sotto la Madonnina si è fermato a +1,6%.