I croati a Buffon e compagni: «Pensate ai vostri scandali»

Questo biscotto non s’ha da fare. Croazia e Spagna, le dirette interessate, lo dicono convinte. Anche se i croati non ci stanno di fronte ai timori italiani di finire vittime di un altro inciucio stile Svezia-Danimarca 2004. «Mi sembra che siano altri ad avere problemi con le partite truccate, che Buffon guardi nel suo orto», ha detto il difensore Corluka riferendosi a un accenno indiretto del capitano azzurro alla «teoria del biscotto». Tagliente anche Srna: «Se a lui (a Buffon, ndr) piace scommettere sulle partite, non significa che piace anche a noi». Il ct Bilic invece se la prende con l’arbitro Webb: «Ogni volta che gli italiani alzavano la mano li ascoltava». Però rassicura: «Biscotto? Anche se avremmo la possibilità di farlo non lo prendiamo nemmeno in considerazione». Del Bosque rassicura sulla Spagna: «Siamo sportivi e cercheremo la vittoria». All’Italia non resta che fare il proprio dovere con l’Irlanda.
Commenti

tacitus

Sab, 16/06/2012 - 15:51

Ancora una volta l'italia ha colto al volo l'occasione per fare una figura di palta: con tutto quello che sta emergendo sul calcio italiano, abbiamo la faccia di accusare gli altri di una combine eventuale e da dimostrare. Altre considerazioni : ci si indigna per i fischi all'inno di Mameli ed i buuuu a Balottelli : ebbene, ho seguito tutte le partite e nessun altro inno è stato fischiato! L'europeo è pieno di giocatori di colore e nessuno si sogna di buueggiarli,quindi mi salgono dei dubbi.