I DATI DI BANKITALIA

Il debito pubblico italiano sale ancora. Ormai la soglia dei 2.000 miliardi, i famosi 2 trilioni di euro, sono a un passo. Ad aprile, infatti, ha toccato un nuovo record: quota 1.948,584 miliardi di euro, in aumento rispetto al record storico toccato a marzo (1.946 miliardi). È la triste comunicazione che ha annunciato ieri la Banca d’Italia nel supplemento al bollettino statistico dedicato alla finanza pubblica. Rispetto alla fine del 2011, si legge nelle tabelle di Bankitalia, il debito pubblico italiano è aumentato di 50,7 miliardi. Alla fine del 2011, il nostro debito ammontava a 1.897,875 miliardi. Da contraltare occorre notare che le entrate tributarie nei primi quattro mesi del 2012 si sono attestate a quota 111,295 miliardi di euro, in lievissimo aumento (+0,2%) rispetto ai 111,056 miliardi dello stesso periodo del 2011. Questo malgrado le forti manovre di austerity imposte dal governo Monti. Per non parlare dello spread tra Btp decennali e Bund tedeschi: quota 468.Tuttavia nel solo mese di aprile, le entrate sono salite del 2,4% rispetto allo stesso mese del 2011 a 28,127 miliardi.
Commenti

cast49

Ven, 15/06/2012 - 11:51

ma dove sono andati a finire i nostri soldi?

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 15/06/2012 - 12:22

ma cosa dice banchitalia??? tutte storie: lasciatelo dire alla signora fornero che se ne intende e lasciate dire a monti che il governatore di banca italia deve essere esodato per incompetenza e per aver dichiarato cose false: durante il governo monti il debito puibblico pur scendendo è aumentato questa frase forse è accettabile dato che dice che pur scendendo... comunque che la frase, cari compagni, va letta e riletta perche deve essere intesa in ben altra maniera: anche perche il prlievo ha permesso un netto miglioramento delle entrate e perché le uscite sono state dimezzate con i forti risparmi imposti da questo governo: il costo dei ministeri infatti si è attestato a circa 280 miliardi annui e per la gioia degli italiani,tutti devono sapere che questa cifra tende ulteriormente ad aumentare tenuto conto dei tagli fatti: anche i costi degli albo professionali sono per fortuna in aumento mentre il numero dei fallimenti con quello delle prostitute , sta crescendo

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 15/06/2012 - 14:22

tasse?? certo tasse si ma risparmi no! tasse si ma toccare gli albo professionali no! toccare i costi dei ministeri no!, toccare le prostitute con tasse cxome in germania, no!, toccare veramente l' evasione dove tutti sanno di trovarla, NO! Ceracre risparmi con l' energhia dove si sa ci sia, NO!' (pannelli ad inversione di calore con 1KWH per m2, e smaltimento di rifiuti ad impatto zero assoluto con rese di 1kwh per ogni due kg di rifiuto) no, questo no! sarebbe troppo: monti vada a casa e ci resti ma non permettetegli di restare ad insegnare ai vostri figli qualche cosa, perché sta dimostrandfo di non esserne capace