I DATI SULLE DIVISE

In Italia dilagano le aggressioni alle divise: sono state 2.230 nel 2011 (+7% rispetto all’anno precedente) e nel 22% dei casi è stata usata un’arma impropria, o il veicolo stesso per travolgere l’agente. Sono i dati dell’Asaps - l’associazione sostenitori Polstrada - a tirare un bilancio: ogni quattro ore in Italia viene stilato un referto medico per lesioni fisiche subite da un carabiniere, un poliziotto, un vigile. In particolare, il 52,6% delle aggressioni hanno riguardato appartenenti all’Arma dei Carabinieri, il 35,8% la Polizia di Stato, il 10,4% la Polizia Locale, il 5,7% altri corpi. L’alterazione legata all’assunzione di sostanze stupefacenti sembra avere un peso rilevante: in 757 casi (il 34%) l’aggressore era ubriaco o drogato.