I detenuti liberati con l’indulto tornano a delinquere

Da anni il mondo politico discuteva di indulto, ma il Parlamento non era mai riuscito ad approvarlo. All’inizio della legislatura, decisivo è stato l’intervento del governo con il ministro della Giustizia Clemente Mastella (foto). Il provvedimento di clemenza è stato poi approvato a fine luglio (a favore Unione - tranne l’Italia dei Valori -, Forza Italia e Udci). Su 24mila detenuti che ne hanno beneficiato, 864 sono tornati a delinquere. Ciò ha generato polemiche e dissensi anche nell’opinione pubblica di sinistra.