I dieci segreti per sopravvivere

Il primo suggerimento di Libby è «prendersi una pausa» per rilassarsi con il film o il libro preferito; poi pensare a una frase che faccia sorridere anche quando si è tristi; e «pensare positivo»: guardarsi allo specchio appena alzati e dirsi, per cinque volte: «Ogni giorno sono sempre meglio!». Poi darsi un obiettivo, vincendo una paura e dedicarsi a un progetto, qualcosa che appassioni. E poi c’è il «TGi Night », ovvero «Grazie a Dio è notte». anche se una sera alla settimana, dev’essere speciale. Poi iscriversi a un club , esercitare la mente e il corpo e valutare i risultati, ogni settimana. Senza dimenticare un posto tutto per sé, dove poter urlare, saltare e gridare in libertà.