I dipendenti Novartis volontari per un giorno

Una giornata per il volontariato. Oggi i dipendenti del Gruppo Novartis dedicheranno la loro giornata a favore di immigrati, rifugiati, giovani e donne in difficoltà oltre ai carcerati della casa circondariale di Bollate. L’iniziativa, giunta alla sua undicesima edizione e che l’anno scorso ha visto la partecipazione di 10mila dipendenti Novartis nel mondo, si chiama Novartis Community Partnership Day 2007. I collaboratori della sede di Origgio potranno decidere di prestare la propria opera in una delle sette realtà partner, impegnate a combattere l’esclusione sociale: la Casa della Carità, Vol.Gi.Ter (Associazione Volontariato Giustizia del Territorio) di Busto Arsizio, Arché, Portofranco, Giocabimbo a Corsico, Villaggio Sos di Saronno e la Casa Circondariale di Bollate. «Il community partnership Day è un’iniziativa unica nel suo genere - sottolinea l’amministratore delegato di Novartis Marco Venturelli - la giornata coincide da sempre con l’anniversario della nascita del gruppo e ne riafferma i valori costitutivi: attenzione a chi soffre, concretezza nell’aiuto offerto e responsabilità».