I dipietristi battono cassa a Tursi

Si ingrossano le fila dell'Italia dei Valori in consiglio comunale a Genova. A cambiare posto in aula Rossa, ieri, Stefano Anzalone. Ex Margherita, ha rassegnato le dimissioni dal Partito Democratico per passare all'Idv, «gruppo al quale - ha detto nella conferenza stampa odierna - mi ero avvicinato già da tempo. Condivido infatti le linee programmatiche su giustizia e sicurezza».
Anzalone si unisce quindi ai regolarmente eletti Manuela Cappello e Andrea Proto: «C'è una buona collaborazione e un forte gruppo di lavoro - dice il neo discepolo di casa Di Pietro - con la voglia di operare su temi importanti». Sale così a tre il numero di rappresentanti del partito dell'Italia dei Valori a palazzo Tursi, un numero che sembra destinato a salire. Il prossimo «guado» infatti, potrebbe essere quello della giovane Marilyn Fusco. Da tempo braccio destro di Giovanni Palladini, (che di recente è stato proclamato il numero due nella lista di Antonio Di Pietro, pronto a subentrare in caso di elezione del capolista e leader del partito), esclusa dalle candidature del suo partito, potrebbe presto decidere di cambiare schieramento. E con lei, a pensarci sarebbero anche altri. I nomi non sono ancora noti, ma si parla di trattative ben avviate. Contatti in più direzioni che potrebbero far salire addirittura a sei il numero dei componenti del gruppo.
Cambio di poltrona a parte, l'aumento del numero dei rappresentati dell'Italia dei Valori, potrebbe creare difficoltà al sindaco Marta Vincenzi. È proprio alla sua porta che il partito potrebbe infatti bussare per chiedere, forte dei nuovi «numeri», un assessorato. Nel mirino dell'Ivd potrebbe finire Paolo Striano, assessore con delega allo Sport, ulivista, rimasto con le «spalle scoperte», dopo la recente candidatura di Monteleone nelle fila dell'Udc. Di certo, i dipietristi diventerebbero una componente fortissima della maggioranza, in grado di dettare condizioni.
Ma la febbre del passaggio all'Italia dei Valori sembra dilagare: «A breve si uniranno all'Idv anche sette consiglieri di municipio - ha detto Anzalone -. Non posso ancora fare nomi, è questione di giorni».