I due campioni sono Ras e Generali

I grandi gruppi assicurativi continuano a spingere sul pedale dei risultati. Una tendenza al rialzo iniziata nel 2003 e proseguita lo scorso anno che ha coinvolto i big del settore: da Generali a Ras, da Premafin a Unipol fino a Cattolica e a Toro, tornata da poche settimane in Piazza Affari con un collocamento che ha riscosso un forte interesse degli investitori. Secondo il rapporto R&S nel 2004 i premi hanno raggiunto la quota complessiva di 99,27 miliardi rispetto ai 90,9 miliardi dei dodici mesi precedenti (85,5 nel 2002). Il tutto a fronte di un risultato netto balzato a 2,57 miliardi dai 2,01 miliardi del 2003 (324 milioni nel 2002). A spiccare dal punto di vista della redditività è Ras (il Roe si attesta al 17,2%) tallonata dalle Generali (che hanno un rapporto tra utile netto e patrimonio netto del 17%). Seguono Cattolica con un Roe pari al 14,6%, la Unipol (8,8%) che ha da poco sferrato l’attacco a Bnl e la Premafin della famiglia Ligresti (8,4%).