I due tedeschi rapiti in Irak: «Aiutateci»

Berlino. Il governo tedesco ha ricevuto un drammatico video che riguarda i due ingegneri tedeschi, Renè Braunlich e Thomas Nitzschke, rapiti in Irak. Lo ha annunciato ieri a Berlino una portavoce del ministero degli Esteri, precisando che il materiale deve «ancora essere analizzato». Nel video - con data 28 marzo e la scritta «ultimatum definitivo» - uno dei due ostaggi dice in tedesco: «Siamo sull'orlo dell'esaurimento. Non possiamo resistere a lungo. Per favore aiutateci».
I rapitori chiedono il rilascio di tutti i prigionieri iracheni detenuti nelle prigioni Usa in Irak e la fine di ogni collaborazione con Usa e Bagdad. In precedenti ultimatum i rapitori avevano preteso che la Germania ponesse fine a ogni cooperazione con Bagdad, chiudendo l’ambasciata e obbligando le ditte tedesche a ritirarsi dall’Irak.