I festeggiamenti per il 2012nelle piazze del mondo

I primi a dire addio al 2011 sono stati gli abitanti dei paesi del Pacifico e della Nuova Zelanda

Nei Paesi del Pacifico e in Nuova Zelanda, la mezzanotte è scoccata in anticipo per via del fuso orario. I neozelandesi, fra i primi al mondo a dire addio al 2011, si sono radunati nel centro di Auckland per assistere al conto alla rovescia e allo straordinario spettacolo pirotecnico messo in scena dallo Sky Tower nonostante la pioggia avesse minacciato di far saltare i festeggiamenti.

Fuochi d'artificio anche in Australia, dove oltre un milione e mezzo di persone si è radunato al porto di Sydney su yacht e banchine e il Sydney Harbour Bridge è stato illuminato a giorno da una cascata di luci scintillanti.

A New York, la famosa sfera di cristallo di Times Square si è abbassata dai suoi 122 metri d'altezza e ha segnato l'inizio del 2012 negli Stati Uniti. La discesa è stata accompagnata dal conto alla rovescia del sindaco di New York Michael Bloomberg e della cantante Lady Gaga, che si era esibita pochi minuti prima.

A mezzanotte, le 6 in Italia, la piazza è esplosa tra le luci dei palazzi e i coriandoli e le stelle filanti che hanno riempito il cielo. In migliaia sono arrivati per salutare il nuovo anno nella Grande mela; qualcuno aveva iniziato a occupare Times Square già dal mattino, come Megan Martin, turista arrivata da Houston che si è accaparrata un posto con il fidanzato già dalle 10.30 di mattina: "Stare seduti sull'asfalto tutto il giorno al freddo sarà forse doloroso - ha detto - ma i ricordi durano per sempre".

E' stata poi la volta dell'Europa, dove tuttavia il peso della crisi si fa sentire nelle previsioni per il 2012. Nel suo discorso di fine anno il cancelliere tedesco Angela Merkel ha avvertito che il 2012 sarà senza dubbio più difficile del 2011 e in Grecia il primo ministro Lucas Papadrmos ha detto che "è in arrivo un anno difficile" in cui bisognerà "continuare gli sforzi in modo deciso".

A Berlino milioni di persone si sono riversate nei pressi della Porta di Brandeburgo per accogliere l'arrivo dell'anno nuovo in compagnia di gruppi come gli Scorpions e assistere ai dieci minuti di fuochi d'artificio.

In Francia circa 60mila agenti fra poliziotti, vigili del fuoco e altro personale d'emergenza hanno garantito la sicurezza dei festeggiamenti e a Londra 250mila persone sono arrivate vicino al Big Ben per accogliere il 2012.

A Madrid, infine, decine di migliaia di giovani si sono riuniti a Puerta del Sol per accogliere il 2012 mangiando, come da tradizione, 12 acini d'uva negli ultimi 12 secondi dell'anno vecchio.

Annunci Google