I figli di Roosevelt tra gli agenti dei servizi Usa

Washington. Lo storico Arthur Schlesinger, il figlio di Ernest Hemingway e l’attore Sterling Hayden (Il Padrino): sono solo alcuni dei nomi che emergono dagli archivi dell’Oss, l’antenato della Cia durante la Seconda guerra mondiale. Gli archivi di Stato americani hanno reso pubblici per la prima volta i dossier di 24.000 fra spie e collaboratori vari attivi durante il periodo bellico. Nel lungo elenco, insieme agli agenti sconosciuti, sono presenti alcune personalità note al pubblico statunitense, che ormai più di sessant’anni fa prestarono servizio presso la prima organizzazione centralizzata di intelligence americana. I loro incarichi operativi, sia civili che militari, e le loro identità, rimaste in molti casi segrete fino a ieri, riempiono 750 mila pagine e migliaia di cartelle adesso disponibili presso i National Archives. Tra le migliaia di dossier che rivelano i dettagli del reclutamento degli agenti dell’OSS compaiono nomi come quello di Schlesinger, lo storico e assistente del presidente John F.Kennedy recentemente scomparso, l’attore Hayden, celebre come il poliziotto “cattivo” del Padrino, Quentin e Kermit Roosevelt, figli del presidente Theodore e il futuro giudice della corte suprema Arthur Goldberg. Gli storici da ieri sono al lavoro per esaminare la vasta documentazione, che potrebbe svelare nuove informazioni sui legami tra l’Oss e personaggi di vario genere, come per esempio il mafioso “Lucky” Luciano, di cui sono emersi già in passato legami con l’intelligence statunitense, che il presidente Harry Truman trasformò nella Cia alla fine della Seconda guerra mondiale.