I fiori dei commercianti per il ragazzo ucciso

Sono arrivati da tutta la città per portare la loro solidarietà ai «negozianti e ai cittadini che ormai sono ostaggio degli immigrati», senza dimenticare però quel giovane egiziano che ha perso la vita, a soli vent’anni, per la rivalità tra extracomunitari. Al termine della manifestazione i rappresentanti del Coordinamento delle associazioni dei commercianti milanesi «Le vie dello shopping» hanno deposto un mazzo di fiori sul luogo dell’omicidio di Aziz El Saied, il giovane egiziano ucciso sabato scorso in via Padova, dopo una lite con un gruppo di latinoamericani.
«I conoscenti del ragazzo ci hanno ringraziato e hanno apprezzato il gesto», ha poi raccontato Remo Vaccaro del Coordinamento.