I fondi spingono i mercati

Settimana di rialzi per le materie prime con l’indice generale Crb sempre prossimo massimi assoluti. Prezzi record per petrolio, rame e zucchero. L’oro è tornato vicino ai 440 dollari l’oncia. Unica rilevante eccezione la correzione dei semi di soia. Le ragioni del boom sono la domanda cinese e le strozzature dal lato dell’offerta. Ma ci sono anche gli investimenti dei fondi, soprattutto quelli previdenziali, in prodotti finanziari indicizzati alle materie prime. Il flusso di denaro è passato da 5 a 120 miliardi di dollari in poco più di un triennio.