I formaggi svizzeri pensano alla salute

La Svizzera a tavola? Formaggi, i suoi formaggi, con o senza buchi e bucherellini. Da un anno in qua, chef italiani e svizzeri propongono ricette d’autore con una Dop elvetica. Primi due a formaggiare sono stati Judith Baumann con Gruyère Switzerland DOP e Vacherin Fribourgeois Switzerland DOP e Carlo Cracco che ha ottenuto dei paccheri con sottili fogli di Gruyère, e li ha poi conditi con insalatine, noci e grué di cacao per contrastare l’intensità del formaggio. E fino al 15 giugno sarà attivo il numero verde attivato dai Formaggi dalla Svizzera, al quale rispondono medici specialisti in scienza dell'alimentazione e dietisti laureati iscritti all'ADI, l’associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica, coordinati da Alfredo Vanotti. Gli specialisti risponderanno da lunedì a venerdì, dalle 10.00 alle 18.00, e forniranno informazioni e chiarimenti sulle problematiche legate a latte, formaggi e loro consumo, più o meno ricco di calorie. Il numero verde è 800469040 con i temi divisi nelle tre fasce svezzamento (fino a 3 anni), bambini (fino a 10) e adolescenti (tra 11 e 16 anni).