I Forti puntano le luci sulla Lanterna

Si spengono le luci a Forte Sperone e si accendono invece quelle del parco della Lanterna. Il faro, simbolo di Genova, diventa così lo scenario naturale della ventunesima edizione «Luci sui Forti». La manifestazione, obbligata a scendere a valle, prende il via lunedì prossimo, e lo fa tra non poche polemiche: «Doloroso il trasferimento - chiarisce subito Giovanna Vitagliano Dubois, ideatrice e coordinatrice dell’evento -. Abbiamo combattuto fino alla fine, ma non siamo riusciti a mantenerla a Forte Sperone. Troppi i problemi legati alla sicurezza e alla lentissima burocrazia. Abbiamo lavorato affinché il forte non restasse in mano ai vandali. Avevamo trovato uno sponsor pronto a finanziare la messa in sicurezza, ma non c’è stato il tempo per poterlo fare. Perdiamo la sede storica ma acquisiamo, fortunatamente, la Lanterna».
La Provincia di Genova, chiamata in causa ha di fatto aperto le porte al parco della Lanterna e la Regione ha promesso finanziamenti, pochi ma comunque necessari, per sostenere l’edizione 2011. Il debutto è previsto per lunedì 11 alle 21 con «Vai che sei Forte», spettacolo scritto e interpretato da Marco Arena e da Paolo Fittipaldi; da martedì 12 a domenica 17, sempre alle 21 va in scena «I sette abiti del male. Sette vizi per sette virtù», spettacolo che porta la firma di Lidia Giannuzzi e Paolo Pignero con gli attori delle compagnie «Gli amici di Jacky» e la «Pozzanghera». «Un lavoro itinerante che non poteva essere disperso - spiegano Anna Dagnino, assessore alla Cultura in Provincia e Gabriele Cascino al Tempo libero in Regione -. Ospitalità e contributi per un appuntamento ventennale che parte quest’anno dalle fortificazioni del ’600, dando continuità al tema dei forti».
Una collocazione quella della Lanterna che accoglierà dal 22 luglio al 27 agosto anche «Notte Mediterranea sotto la Lanterna», la rassegna musicale - curata dall’associazione culturale «Le Muse Novae» - dedicata alle melodie e alle tradizioni dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo.
Sei i concerti in calendario: venerdì 22 luglio Moni Ovadia e Stage Orchestra in «Cabaret Yddish»; sabato 30 A Briga in «Alpi dal Mare»; venerdì 5 agosto c’è Federico Sirianni in concerto. Sabato 13 agosto il viaggio ideale continua con gli Oggitani che ospitano il duo Gnawa Deckì mentre la voce potente di Roberta Alloiso torna il 19 agosto con il concerto «Juana». La rassegna si chiude il 27 agosto con le «Les Nuages Ensamble», il gruppo femminile che interpreta le musiche Klezmer. Gli ingressi sono gratuiti; per informazioni: 010.5499523 o 348.2243585 e www.lemusenovae.it