I francesi di Cic entrano in Bpi

Credit mutuel

Caisse federale du Crédit mutuel Centre Est Europe risulta titolare di una partecipazione del 2,461% nel capitale della Banca popolare italiana, senza diritto di voto. Lo ha reso noto la Consob. Una controllata del Crédit mutuel, Cic (Crédit industriel et commercial), è partner della Popolare di Milano. La mossa, si ipotizza dunque, preparerebbe il terreno a un asse Milano-Lodi, anche se - va ricordato - nel mondo cooperativo il voto è sempre capitario, e quindi gli accordi contano più delle quote di partecipazione. Da circa tre anni Cic (che è una cooperativa) e Popolare di Milano hanno un incrocio azionario del 2%, che ha evidenza anche con la presenza di Jacques Tamburini nel consiglio di amministrazione della Bpm, e con la speculare presenza di Roberto Mazzotta a Parigi. La liaison nacque nell’intento di avviare una collaborazione commerciale tra le due reti nazionali, l’una prosecuzione dell’altra nel proprio Paese.