I fratelli Dami bevono nella coppa della Befana

Annaluisa Conti

Le «Coppe della Befana» hanno imperversato sui green in questa settimana. Se ne è disputata una a Montecatini, una louisiana a coppie che ha sorriso a Cesare Dami, presidente del club, vincitore in coppia col fratello Alesssandro, mentre al posto d’onore si piazzava l’ex asso del calcio Giancarlo Antognoni accoppiato con Daniele Zonta. Ha fatto poi seguito una gara originale, cosidetta «alla corda», il Gomitolo d’argento, nel quale ogni concorrente era dotato di un pezzo di corda di tre metri da utilizzare per guadagnare spazio, fino al totale consumo, nelle posizioni più critiche della pallina. Si sono affermati Sergio Cacialli, Marco Marchetti e l’immancabile Alessandro Ducceschi. Era originale e insolita a Rapallo anche la coppa «Monoferro», con i partecipanti che dovevano utilizzare un solo ferro, oltre al putter: il più abile a destreggiarsi è stato Dario Queirolo. Il club resterà aperto ogni giorno fino a tutto marzo, compreso il martedì, solitamente di chiusura. Sono riprese le ostilità sul percorso più antico d’Italia, il romano Acquasanta, con 120 giocatori scalpitanti alla partenza della coppa Epifania in una bella giornata di sole: la vittoria in prima categoria non sfuggiva a Franco Gigliarelli, ma eccellente era anche la prova del giovane Marco Fabio Meri, ottimo primo lordo. Sabato e domenica prossimi gara benefica a favore del Campus Biomedico.
Ottimi punteggi hanno ottenuto all’Eucalyptus nella Louisiana dell’Epifania i vincitori delle due categorie, Fernando Tontini e Gaetano Rapali (45) e Fabrizio Gianni con Alessio Graziani (41).