I fratelli Ditalia «separati in casa»

Enzo Salvi torna in teatro con una commedia dedicata a una famiglia di molto eterogenea

Dopo il successo teatrale con Er codice Da Vinci e quello cinematografico con Matrimonio alle Bahamas, l’attore romano Enzo Salvi torna al Salone Margherita con Fratelli Ditalia, commedia in due atti da lui stesso scritta (insieme con Mariano D’Angelo e Luca Biglione) e interpretata. Sul palco anche Mariano D’Angelo, Loredana De Nardis, Anna Fattori, Gianluigi Del Forno, Enzo Dettole e Mario Zarelli. Diretto da Luca Biglione, lo spettacolo, in scena da domani fino al 27 aprile, racconta la storia dei fratelli Ditalia che, un po’ per scelta e un po’ per caso, hanno deciso di prendere due strade completamente diverse: Fortunato Ditalia (Mariano D’Angelo) è diventato brigadiere dei carabinieri mentre il nullafacente Felice Ditalia (Enzo Salvi) non ha trovato di meglio da fare che il ladro. I due, cresciuti in modo differente, vivono separati nello stesso appartamento perché, da qualche tempo, non vanno più d’accordo. L’unico momento dell’anno in cui sono costretti a stare insieme per rispettare una promessa fatta alla mamma, è quando l’anziano padre li va a trovare a Natale. Per non provocare al genitore un dispiacere fatale sulla loro vita da separati in casa, i fratelli abbattono la parete che li divide fingendo di essere in armonia.
Lo spettacolo rimarrà in cartellone fino al prossimo 27 aprile. Informazioni: 06.6791439.