I fratelli Klitschko campioni insieme entrano nel Guinness

Mancavano al guinness della boxe: due fratelli campioni del mondo dei pesi massimi in contemporanea. Ed allora affari e leggenda si sono fatti largo l’altra sera a Berlino, nel mondiale Wbc, che ha visto il ritorno di Vitaly Klitschko al ring, dopo quattro anni di pensamenti e ripensamenti, dopo aver patito feroci mal di schiena e una duplice bocciatura politica per diventare sindaco di Kiev. Meglio il ring, dove Vitaly è un padrone. Ed infatti, in nove round, ha convinto senza gran fatica il nigeriano Peter Samuel a lasciargli strada e titolo. Tanto è bastato per ritrovare sul ring il fratello più giovane, Wladimir, adorno delle sue cinture (Ibf e Wbo) per una foto storica: mai nessuna famiglia pugilistica era arrivata a tanto.
Oggi è possibile per l’eccessivo numero di sigle. Ma forse Vitaly (37 anni) e Wladimir (32) si fermeranno alla foto. «Non combatteranno mai uno contro l’altro», ha garantito Don King. «Abbiamo mantenuto una promessa a nostra madre», hanno replicato i due, senza rispondere direttamente.