I futures del S&P/Mib al tappeto

Cinque round negativi consecutivi e il futures S&P/Mib finisce al tappeto centrando il target 38000, sotto il peso della corsa del petrolio e dei record dell’euro. Il bilancio del down side settimanale è di 2000 punti, con una chiusura a 37845. Nella prossima ottava con venerdì scadenza tecnica di novembre, le quotazioni potrebbero subire ulteriori pressioni negative, andando a segnare dei minimi in area 37100/37300, dove ci attendiamo un possibile ritorno di denaro su quotazioni divenute interessanti. La Bce ha ricordato che la crisi finanziaria, la volatilità sul tasso di cambio e rischi di up side inflazionistici sono processi ancora in corso che generano una elevata incertezza. La banca centrale prevede una crescita economica intorno al suo potenziale ma con pericolo di rallentamento. La Commissione Ue taglia le stime di crescita dell’Eurozona per il 2008 al 2,2% dal 2,8 %, e per l’Italia al 1,4% dal 1,7% dove la produzione industriale subisce una marcata flessione a settembre, meno 2,3% rispetto allo stesso mese 2006.