I garantisti contro i tifosi delle toghe

L’emergenza Mastella ha riportato fra le priorità del governo il capitolo giustizia e, in particolare, il problema dei rapporti fra le istituzioni elettive e il potere giudiziario. Fra le voci politicamente più spinose del capitolo, che vede contrapposti i «garantisti» e i «giustizialisti» della maggioranza, ci sono la riforma dell’ordinamento e del Consiglio superiore della magistratura - con la separazione delle funzioni svolte dai magistrati (requirente e giudicante) e la «divisione del lavoro» fra ministero e Csm -, le nuove norme sulla durata del processo, la nuova disciplina delle intercettazioni telefoniche, le misure del pacchetto-sicurezza sui reati che creano allarme sociale e la riforma dell’ordinamento penitenziario.